Celtic Harp traditional English Songs

4,90

Il termine musica celtica

è una definizione normalmente associata ad un insieme di tradizioni musicali che presentano tra loro alcune analogie ben distinte. Sarebbe, infatti, più corretto parlare di musiche dei paesi europei di tradizione celtica, come Irlanda, Scozia, Galles, Bretagna, ma la prima definizione è maggiormente utilizzata per maggiore praticità.
La musica celtica comprende un ampio spettro di generi musicali, che si sono evoluti dalle tradizioni e dalla musica folk dei popoli celtici dell’Europa Occidentale. Il termine musica celtica può essere riferito alla musica popolare tradizionale o musica profana, trasmessa oralmente in quanto non era tramandata in forma scritta come la musica sacra o colta.

La musica strumentale celtica è caratterizzata dalle singole tradizioni, dando nomi diversi a strutture simili, dei canti che hanno come matrice comune la ballata di origine medievale e che sono stati poi interpretati con idiomi diversi. La musica popolare iniziò ad essere stampata nel Cinquecento su dei fogli che in Gran Bretagna erano detti “Broadsides” (in italiano “fogli volanti”): si vendevano per le strade, si trovavano affissi ai muri delle taverne, il testo non era scritto con la musica, ma si indicava solo il titolo di una melodia tradizionale estremamente popolare e già conosciuta da tutti i suoi lettori.

Sempre viva però rimase la trasmissione orale tra musicisti e appassionati, ovvero la gente comune, finchè a partire dal Settecento e più diffusamente nell’Ottocento, molti ricercatori e studiosi trascrissero melodie e testi nella compilazione di raccolte, per arrivare al grande lavoro di ricerca etnografico e di registrazioni sul campo operato più sistematicamente nella prima metà del Novecento, quando la musica popolare stava scomparendo di pari passo con lo sgretolarsi delle comunità che l’avevano praticata.
La musica celtica richiama un’atmosfera particolare, magica e arcana fatta di struggenti melodie e di vocalità fuori dal tempo dalle quali traspare l’incanto della natura.

L’arpa celtica,

o arpa gaelica, è uno strumento a corde tipico del folklore dei paesi europei di area celtica. L’arpa triangolare celtica proviene dalla Scozia, dove compare durante l’ottavo secolo; si è successivamente diffusa in Irlanda dal dodicesimo secolo e poi nel Galles e in Bretagna.
L’arpa celtica si differenzia dall’arpa classica usata nelle orchestre sinfoniche per vari motivi:

  • è più piccola rispetto all’arpa classica;
  • a differenza della grande arpa da concerto, l’arpa celtica non ha i pedali, ma ha le chiavi; chiamate lever, con cui si ottengono i semitoni;
  • le corde delle arpe celtiche oggi possono essere anche di nylon oppure di carbonio; le corde si suonano generalmente con i polpastrelli.

1 · The Willow Tree
2 · All in Garden Green
3 · The Earl of Essex Galliard
4 · Windsor Terrace
5 · Greensleeves
6 · Kemp’s Jig
7 · Deo Gratias
8 · Lord Willoughby
9 · Putney Ferry
10 · The Oak and the Ash
11 · Corranto 1
12 · Farewell to Happy Langyfelach
13 · Alman
14 · The Silkie
15 · Dick’s Maggot
16 · Three Ravens
17 · Whittingham Fair
18 · Robin
19 · The New Christmas
20 · The Miller’s Danee
21 · Corranto 2
22 · The First Nowell

Tempo Totale 49:20

ARTISTI:
VOCE: Elena Bertuzzi
ARPA: Lorenza Pollini
CLARINETTO: Marco Pasetto

Registrato nel mese di Aprile 2000 presso gli studi del CMS a Verona, Italia.
Tecnico del suono, mix & editing: Fabio Cobelli

Traccia 5 · Greensleeves è una celebre melodia popolare di tradizione inglese.
Probabilmente l’anonimo autore, forse un amante tradito da una donna, abbia scritto questa canzone verso la fine del XVI secolo.

Traccia 8 · Lord Willoughby L’autore è sconosciuto. “Il quindicesimo giorno di luglio… Un famoso combattimento nelle Fiandre fu combattuto sul campo… Ma l’uomo più coraggioso in battaglia fu il coraggioso Lord Willoughby.” In una feroce competizione con gli spagnoli, il coraggio di Willoughby incoraggia gli inglesi alla vittoria.

Traccia 16 · Three Ravens è una ballata popolare inglese, scritta da Thomas Ravenscroft che fu pubblicato nel 1611, anche se probabilmente la ballata è anche più antica. Nuove versioni (con musiche differenti) sono state create sino al XIX secolo.

Traccia 17 · Whittingham Fair Questo è un altro esempio di ballata popolare nel nord e nell’ovest del contea di Northumberland; è anche conosciuta in diverse parti dell’Inghilterra, ma è cantata solitamente come una ballata per bambini.
La musica e le parole sono state inserite da Thomas Hepple (Northumberland) nel suo c. Manoscritto di canzoni del 1855.

Traccia 22 · The first Nowell è un tradizionale canto natalizio inglese, originario probabilmente della Cornovaglia e databile tra il XVI e il XVII secolo (ma forse anche più antico), che venne pubblicato per la prima volta nel 1823 con un arrangiamento ed aggiunte nel testo ad opera di Davies Gilbert.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Celtic Harp traditional English Songs”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare…